domenica 11 marzo 2012

La mia postazione/collezione make-up e pensieri in merito.

Pubblicato da Parola di cRi..! a 15:17
Ciao Ragazze,
finalmente dopo esami, guerre tecnologiche ed un ciclone scansato eccomi tornata! Da quasi un mese tentavo di caricare un video che puntualmente per un motivo o per un altro YouTube mi rifiutava, ma finalmente ieri ci sono riuscita. L'ironia del destino ha però voluto che appena finito l'upload, sulla mia homepage apparisse il video di una youtuber che apprezzo e che trattava lo stesso argomento, ma da un altro punto di vista. Per farla breve, il video in questione è quello di TheVhelena.


Senza ombra di dubbio questo video fa riflettere, ed anche tanto. Ma a me personalmente non serviva Elena per arrivarci, perché io per prima guardo questa tipologia di video e mi ritrovo a prendere appunti sui prodotti che più mi hanno attratta e soprattutto ad "invidiare" le ragazze che posseggono tutta quella roba. Perché? Perché è bello da vedere. Io per prima ho iniziato a fare questo genere di acquisti "a causa" dell'influenza subita da YouTube. Mi sono creata dei bisogni che prima non avevo. Mi sono lasciata convincere di aver bisogno del prodotto X piuttosto che di quello Y, mi sono fatta una cultura in merito e quando vado in profumeria ed ho un prodotto tra le mani a volte mi ritrovo a ponderare l'acquisto anche sulla base di "ne ha parlato tizia". Per farla breve, io sono cosciente dell'influenza che il mezzo ha su di me, ma sono anche in grado di gestire il mezzo e ridurne il potere di influenza. Come? Semplice! Nei periodi in cui sono particolarmente stressata, nervosa, ansiosa, annoiata evito di vedere video del genere "haul", soprattutto quelli che riguardano le nuove uscite e tendenze come la Naked2 (con la quale ci stanno bombardando), o comunque ne riduco pesantemente la visione escludendo a priori quelli delle persone che so avere su di me grande influenza. Però c'è da dire che ho 22 anni, il  che è ben diverso dall'averne 15. L'adolescenza è un periodo delicato e difficile, fatto di cambiamenti e dalla costruzione di un'identità e secondo me la cosa più sbagliata da fare è lasciare ad una ragazzina libero accesso al pc ed alla rete. I pericoli sono infiniti ed ingenuamente sottovalutati. A questa età è inevitabile che si ritrovi nei personaggi di YouTube un modello da seguire; il numero di ragazzine di 11-12-13-14 anni che fanno video su YouTube sull'argomento make-up atteggiandosi a grandi esperte ne sono la prova, ma soprattutto sono un grande campanello d'allarme! Un tempo da grandi si voleva fare la veterinaria o la maestra mentre adesso il massimo a cui si aspira è trasferirsi a New York e diventare Make Up Artist (seguendo le orme di Clio).
Il sistema delle cose e la società intera sono cambiati, si sono tecnologicamente evoluti e di conseguenza sono diventati più deboli e vulnerabili. Occorre che i genitori stiano più vicini ai figli anche se loro, per la natura della loro età, tendono ad allontanarli; anche se i tempi sono duri e spesso lavorano tutto il giorno arrivando a casa la sera stanchi morti. L'errore più grande è quello di lasciare i figli "abbandonati a se stessi". Io per prima non ho avuto un'infanzia/adolescenza rosea, ho passato tanto tempo sola, ma mio padre è sempre stato vicino a me nonostante le 9 ore di lavoro al giorno e la stanchezza. Anche io ho avuto 16 anni, anche io ho sempre desiderato qualcosa ed avuto i miei modelli "sbagliati" non virtuali ma reali, come la vicina di casa che vestiva alla moda e sempre con capi firmati, che aveva il cellulare di ultima generazione, che aveva maggiore libertà. Anche io mi arrabbiavo perché non potevo essere come lei ed avere ciò che aveva lei, ma mio padre si sedeva accanto a me e mi spiegava PERCHE' io non potevo avere quelle cose, le spese che si dovevano affrontare ed il budget che avevamo a disposizione. Ho passato 9 mesi circa a scalpitare, a piangere, ad urlare ed arrabbiarmi perché volevo il cellulare nuovo ma mio padre mi diceva di no, che al momento non era possibile. Ed io però sapevo che i soldi c'erano, e per questo mi arrabbiavo ancor di più. Ma non mi sono MAI, e dico MAI, permessa di avvicinarmi al portafogli e prendere i soldi che mi servivano, che siano 1 euro o 100. Perché è sbagliato, è irrispettoso nei confronti del sacrificio che mio padre fa alzandosi ogni mattina per andare a lavorare. 

Sentire la storia di Marta, mi fa quindi pensare sì all'influenza e la potenza del mezzo, ma di più a cosa sta succedendo a questa società, a questi nuovi giovani. E mi fa desiderare di voler essere un genitore migliore, sul modello di mio padre.

Capirete che mi sento combattuta, visto che anche io ho fatto il mio video sulla postazione/collezione make-up e sembra un controsenso pubblicarlo adesso. Però ho deciso di pubblicarlo ugualmente, perché infondo questo è solo un piccolo gruppetto di persone, perché so che infondo non posso suscitare questo grande scalpore vista la ristrettezza della mia collezione che infondo contiene cose che tutte già hanno, e perché so che siete persone che capiscono. 

A SCANSO DI EQUIVOCI SPECIFICO CHE LA MIA COLLEZIONE E' FRUTTO DI DUE ANNI DI ACQUISTI, SONO UNA STUDENTESSA E NON LAVORO. NON HO VIZI (leggesi NON FUMO), NON ESCO OGNI SERA OD OGNI FINE SETTIMANA E QUINDI INVESTO I MIEI RISPARMI NEL MAKE-UP. SONO COSCIENTE DEL FATTO CHE NON E' IL PRODOTTO X CHE DA "CESSA" MI RENDE "SUPER FIGA": PURTROPPO LA MIA FACCIA QUELLA E' E BEN POCO PUO' CAMBIARE UTILIZZANDO DETERMINATI PRODOTTI. CAMBIA IL MIO MODO DI VEDERMI E L'APPROCCIO CHE HO CON IL MIO ASPETTO, CHE MI FA SENTIRE MEGLIO "CONCIATA" IN UN MODO PIUTTOSTO CHE IN UN ALTRO. UTILIZZO DEI PRODOTTI "A PERIODI", QUINDI E' INEVITABILE CHE MOLTISSIMI PRODOTTI ANCHE PER LUNGO TEMPO RESTINO INUTILIZZATI, QUINDI NO. NON E' STRETTAMENTE NECESSARIO AVERE TUTTO QUEL CHE HO, MA A ME PIACE AVERLO.

Chi vuol fare della spicciola psicologia, sicuramente interpreterà il voler "mostrare" come un'insicurezza personale ed il voler affermare il proprio valore in questo modo. Così come interpreterà il voler avere tante cose come il voler riempire dei vuoti che si hanno dentro. Io sono pienamente cosciente delle mie insicurezze, e purtroppo conosco anche fin troppo bene i vuoti che ho e so benissimo che non sarà un ombretto piuttosto che un rossetto da €18 a riempire quel vuoto. E' una sensazione momentanea, ma dopo qualche giorno quel vuoto torna a galla. Quindi no, non sto cercando di colmare quei vuoti in maniera errata. Detto ciò, vi lascio al video. 



Fatemi pure sapere cosa ne pensate a riguardo e...grazie!

                                                          Parola di cRi...! ^_^  

3 commenti:

Roberta Dafne ha detto...

Hai ragione, ma non ci si dovrebbe giustificare.. ora è in voga questo pensiero, da condividere, come hai detto, relativamente..poichè ok relativo a ragazzine, ma improponibile per chi ha questa passione e la coltiva senza esserne schiava o ci lavora..
e poi diciamocelo, è bello vedere come organizzare i vari prodotti..è come arredare una stanzetta o un angolino tutto per noi, fatto sulle nostre preferenze.. quindi, evviva!

Alessia ha detto...

Ciao
il post molto interessante perchè fa riflette, vedere i video delle postazioni è divertente ma non mi faccio influenzare, si ho cominciato a fare la mia collezione, ma quest'anno mi sto dando una calmata, perchè mi sono accorta di avere parecchi prodotti, alla fine ho deciso di comprare solo quei prodotti che mi servo per la mia routine. Ho deciso di elimare e finire quello che ho,perchè buttare i soldi mi da fastidio. Preferisco investire in qualcosa di meglio che in trucchi, quello che ho mi basta, comunque ai certi livelli non arriverei mai perchè mi sembra assurdo. Baci buona domenica Alex

Spirito Libero ha detto...

Ciao Cri, grazie per avermi aggiunta alla tua lista blog ^_^ Io sono una grande fan di cosmetici, profumi e make up quindi mi piace tenermi aggiornata...
Penso che un conto sia avere una passione come nel tuo caso, che condividi con gli altri tramite il blog, e un conto e' l'ossessione di tante ragazzine per i trucchi...
Io quando posso compro prodotti di marca, ma ho scoperto che a volte, spendendo molto meno riesci lo stesso ad avere prodotti ottimi, tanto che mi era venuto in mente di aprire un blog dove condividere questi piccoli segreti per essere belle spendendo poco...con i tempi di crisi che ci sono...tutto aiuta... ^_^ Kiss

Posta un commento

 

Parola di cRi..! Template by Ipietoon Blogger Template | Gift Idea